Popillia Japonica: cosa fare

Pubblicato il 1 luglio 2022 • Ambiente

Popillia japonica Newman (Coleoptera Rutelidae) è una specie originaria del Giappone, ma è presente in altri paesi, tra cui gli Stati Uniti. In Europa era nota solo nelle Isole Azzorre (Portogallo), mentre non era presente in Europa continentale prima del suo ritrovamento nell'estate del 2014, in alcuni comuni della zona centro-settentrionale della Valle del Ticino.

Gli interventi che possono essere effettuati dai privati consistono nella riduzione della presenza degli adulti, anche perchè le uova e conseguentemente le larve potrebbero essere deposte in terreni lontani dalle piante sulle quali gli insetti si alimentano.

Si può optare per una o più tra queste alternative:

  • controllo manuale  facendoli cadere in una bottiglia/recipiente con acqua, preferibilmente la mattina o la sera quando gli insetti sono meno mobili;
  • spruzzare sulla pianta un prodotto a base di olio di neem (principio attivo: azadiractina), ammesso anche in agricoltura biologica e acquistabile nei negozzi di giardinaggio oppure on line, che ha funzione repellente per l'insetto;
  • utilizzare reti anti-insetto a protezione delle piante.

 

Per contatti:  popillia@ersaf.lombardia.it - popillia@parcoticino.it

 

 

 

Popillia_Japonica_-_Pieghevole
Allegato formato pdf
Scarica